LogoEditoreMinisito_Rai.itLogoEditoreMinisito_RaiTv_2012

Il festival

Le sezioni del concorso

Il Festival Cortoacquario è parte di un più vasto progetto di "sensibilizzazione al mare" già iniziato dall'Associazione Acquario Infinito, nata per ricordare Giulio Balestreri, investito ed ucciso da un’imbarcazione che non rispettava limiti di velocità e distanze di sicurezza.

Proprio dalla campagna sulla sicurezza in mare condotta nelle scuole, nei convegni, nelle attività invernali dall'Associazione Acquario Infinito è nato il desiderio di aprirsi al mondo dell’audiovisivo, per il suo impatto immediato e costruttivo, e curare così anche quella parte “visiva e creativa” che prende forma in questo Festival.

Il Festival Cortoacquario, giunto nel 2013 alla sua VII edizione, è riuscito a ritagliarsi uno spazio culturale ed “educativo” importante trattando, oltre che di sicurezza, anche di tematiche ambientali e sociali di denuncia presentate nella Sezione Documentari, e opere di fiction nella Sezione Cortometraggi. Coniugando così il divertimento con la riflessione e l’impegno civico.

Il Festival Cortoacquario, seppur giovane, è cresciuto in questi anni grazie alla partecipazione di nomi dello spettacolo, della televisione e della cultura che hanno aderito con passione, condividendo le finalità della manifestazione.

Il festival che si tiene a Santa Marinella, cittadina balneare sulle coste tirreniche a 50 km da Roma, rappresenta un appuntamento atteso dagli amanti del cinema, dai residenti e dai villeggianti e costituisce un evento culturale tra i più significativi nel panorama delle iniziative di animazione e promozione turistica del litorale laziale. Il Festival si rivolge a tutti, giovani e non, artisti e gente comune che muovono idee, opinioni ed iniziative tese a condividere e trasmettere l’amore e il rispetto per il mare. L’internazionalità del Festival permette di aprire finestre su mondi e culture, solo apparentemente lontane, misurare il polso del pianeta e dell’uomo che lo vive, sottolineando così l’urgenza dell’agire, la ricchezza della solidarietà, l’importanza di un impegno civico in una visione globale del mondo.



I FINALISTI DELL'EDIZIONE 2013

Saranno 24 cortometraggi e 12 documentari, provenienti da Brasile, Argentina, Portogallo, Italia, Germania, Spagna, Inghilterra, Francia e Cina i finalisti della settima edizione di Cortoacquario.

Un ampio panorama di rimandi e riferimenti tra cinematografie diverse legate insieme dalla riflessione sull'elemento acquatico declinato nei suoi valori umani, sociali, storici, naturalistici e artistici. Da Forastero di Lucya Ferrera aFree fall di Charlene Favier,  da Hourglass di Pedro Collantes, a Il debito del mare di Adil Tahani, a Minimo Peixe di Eva Randolph, a Sigizia di Luis Urbano, a Itaca di Andrea Palamara, a Nel mare dove sono nata io di Isabel Achaval e Chiara Bondì e Godka Cirka di Antonio Tibaldi, solo per citare alcuni dei titoli in gara, le opere verranno selezionate dalla giuria presieduta da Alessandro D’Alatri e tra di loro ci saranno i vincitori del premio al miglior cortometraggio, al miglior documentario e del premio speciale della giuria che verranno assegnati nella serata di premiazione sabato 13 luglio presso l’arena lucciola di Santa Marinella.

Ospite d’onore della serata Roland Sejko, vincitore del David di Donatello, con lo splendido documentario Anjia – la nave. 

Il festival diretto da Claudio Storani e Gisella Ianiri quest’anno presenterà inoltre, per la sezione aquarium, Tre sguardi un video realizzato dai ragazzi del liceo scientifico Galileo Galilei di Santa Marinella come saggio del primo laboratorio di documentaristica tenuta dall’equipe di Cortoacquario.

La manifestazione è sostenuto da Acquario infinito e gode del patrocinio della Regione Lazio e della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia. Media partner dell’evento Rai.net.

Per ogni informazione e per conoscere l’intero programma del festival visitare il sitowww.cortoacquario.rai.it oppure www.cortoacquario.com.


Rai.it

Siti Rai online: 847